Blog

Limone gusto e analisi sensoriale

La scorza di limone contiene un composto, il citrale, subito riconoscibile per le note di limone. Sono presenti anche quelle di rosa, lavanda e pino, con una vaga caratteristica erbacea; e tutte vengono rilasciate quando si grattugia la scorza. La usiamo per la famosa crema della nonna.

Il succo ha sapore netto, fresco, dominato dall’acido citrico. Può essere usato con una certa moderazione per dare un tocco impercettibile in più a un piatto, o in notevoli quantità per garantire un sapore più “limonoso”.

È anche molto facile da combinare e adattare: in preparazioni dolci , come aroma o ingrediente principale. Si aggiunge nelle formula per la frutta in ragione di qualche goccia per dare più gusto

Portatelo ai suoi limiti estremi in sorbetto  al limone, in dolcetti più aspri, in bevande al limone amaro, nei limoni in conserva e salati, tipici del Medio Oriente.
Il sapore dell’agrume è dominante nel limoncello o negli squisiti dolci al sorbetto di limone che profumano di mirto citrino.

Curiosità l’agrume arrivò poi in molti territori della penisola, entrando in ricette di verdure, insalate e dolci.
Il limone, oltre ai tanti utilizzi in gastronomia (gelateria e pasticceria ) e profumeria, ha diversi usi tramandati di generazione in generazione.
Per mantenere bianco lo smalto dei denti, c’era chi li strofinava con la scorza di limone una volta a settimana.
Le ragazze per avere capelli splendenti si facevano impacchi d’olio d’oliva con succo di limone.

Stiamo preparando novità interessanti per il sorbetto con estratti di limone di Sorrento in dosi da trenta grammi litro con ricette e neutri super-performanti.

Copyright © 2017 Gelati Graziosi. Tutti i diritti riservati.